Van Onck e Takeda

Olivari designers

Amsterdam, 1928 / Tokyo, 1945

Andries Van Onck si forma presso la Hochschule für Gestaltung di Ulm, dove studia con Tomas Maldonado e Max Bill. Nel 1959 è in Italia per collaborare con Ettore Sottsass al progetto del pioneristico elaboratore elettronico Olivetti Elea 9003. Nel 1965 apre un proprio studio, che dal 1972 coinvolge anche Hiroko Takeda, designer diplomata a Tokyo nel 1968.

Tokyo, Olivari, fuori produzione
TOKYO

Fuori produzione

Tiramisù, scaletta, Kartell, 1991
— Tiramisù, scaletta, Kartell, 1991
Andries Van Onck e Hiroko Takeda

Tra i numerosi progetti di Van Onk e Takeda, oltre a quelli per Ave, Magis, Krups, Philips e Zanussi, vanno ricordati i mobili in cartone per Upim (1969) le posate per Serafino Zani (1991) e il long-seller Tiramisù (1991), scaletta pieghevole prodotta da Kartell.

Tokyo, Olivari, fuori produzione
— Tokyo, Olivari, fuori produzione

Alla professione Van Onck affianca l’attività di autore di testi sulla teoria del design e di docente presso l’ISIA di Roma e la Facoltà del Design di Milano.