Giotto Stoppino

Olivari designers

Vigevano, 1926-2011

Dopo gli studi a Milano e Venezia, si associa con Vittorio Gregotti e Ludovico Meneghetti. Insieme firmano alcuni pezzi di design Neoliberty come la poltrona Cavour per Sim (1959). Apre uno studio autonomo nel 1968 dedicandosi soprattutto al design per la casa.

Alessia, Olivari, fuori produzione
ALESSIA

Fuori produzione

Compasso d'Oro 1991
4675, portariviste, Kartell 1972
— 4675, portariviste, Kartell 1972
Giotto Stoppino

Portano la firma di Giotto Stoppino alcuni bestseller di Kartell stampati in materia plastica come il tavolino sovrapponibile 4905 (1969) e il portariviste a sei tasche 4675 (1972).

SheratoSheraton, mobile contenitore, Acerbis, 1979n, mobile, Acerbis, 1979
— Sheraton, mobile contenitore, Acerbis, 1979
Drop, lampada, Tronconi, 1976
— Drop, lampada, Tronconi, 1976
Alessia, Olivari, fuori produzione
— Alessia, Olivari, fuori produzione
Ha vinto due compassi d’Oro: nel 1979 per il il mobile contenitore Sheraton per Acerbis, presente nella collezione del Victoria and Albert Museum di Londra, e nel 1991 con la maniglia Alessia per Olivari.