GARDA, 1951

Per la sua linea essenziale dal linguaggio asciutto, Gardella dichiara di prendere ispirazione all’architetto razionalista tedesco Ferdinand Kramer che aveva partecipato alle visioni urbane della Neue Frankfurt di Ernst May disegnando una maniglia dalla geometria elementare.

Digamma poltrona, Gavina 1950
— Digamma poltrona, Gavina 1950
— Ignazio Gardella
Ignazio Gardella
Gardella studia le proporzioni della sua maniglia a partire da un elemento cilindrico.
Dispensario antitubercolare, Alessandria 1934-1938
— Dispensario antitubercolare, Alessandria 1934-1938
Ignazio Gardella, Franco Albini, Quartiere Mangiagalli, Milano 1950-1952
— Ignazio Gardella, Franco Albini, Quartiere Mangiagalli, Milano 1950-1952
Progressivamente si svasa assumendo forma di cono con la stessa astratta eleganza che contraddistingue la sua architettura.
LTA3 Arenzano lampada, Azucena 1956
— LTA3 Arenzano lampada, Azucena 1956
Tavolo esposto alla X Triennale di Milano, 1954
— Tavolo esposto alla X Triennale di Milano, 1954