Joe Colombo

Olivari designers

Milano, 1930-1971

Studente all’Accademia di Brera e al Politecnico di Milano, inizialmente intraprende la carriera di artista e di architetto, per poi concentrarsi sull’industrial design. In meno di dieci anni, fino alla sua prematura scomparsa, Colombo disegna una sorprendente quantità di oggetti, tutti contrassegnati da un certo gusto Pop e da un entusiastico atteggiamento di fiducia nel progresso.

beta_CR - cromato / chrome
BETA

2010

Paracolpi Alfa - Joe Colombo
PARACOLPI ALFA

Fuori produzione

Paracolpi Beta - Joe Colombo
PARACOLPI BETA

Fuori produzione

Total Furnishing Unit, “Italy: The New Domestic Landscape”, MoMA, New York 1972
— Total Furnishing Unit, “Italy: The New Domestic Landscape”, MoMA, New York 1972
Joe Colombo
— Joe Colombo

I suoi prodotti, dalla Mini-Kitchen su ruote (Boffi, 1964) al bicchiere per fumatori Smoke (Arnolfo di Cambio, 1964) dalla sedia in plastica sovrapponibile 4867 Universale (Kartell, 1965) alla lampada Spider (O-Luce, 1965), sono presenti in tutte le più importanti collezioni di design e lo hanno reso una vera icona degli anni Sessanta.

Boby, contenitore, Bieffeplast 1970
— Boby, contenitore, Bieffeplast 1970
Acrilica, lampada, O-Luce 1963
— Acrilica, lampada, O-Luce 1963
Habitat futuribile “Visiona1”, Bayer, 1969
— Habitat futuribile “Visiona1”, Bayer, 1969